Skype per Web si è rinnovato e ora ha aspetto e funzionalità dell’app desktop, registra le chiamate e supporta le videochiamate in HD. Andando per ordine, Skype per Web è una versione del software Microsoft per le videochiamate che non richiede l’installazione dell’app. Per usarlo basta aprire il browser e inserire le proprie credenziali d’accesso. Chi usa questo strumento per lavorare in genere ha l’app installata, ma capita di collegarsi da un PC diverso dal proprio, e in questo caso torna comoda la funzione web.

Fino a questa settimana offriva un’esperienza d’uso di base, che era un passo indietro rispetto a quello che offriva l’app. Ora Microsoft ha depennato quasi tutte le differenze. Per beneficiare delle novità occorre avere un notebook o un desktop con sistema operativo Windows 10 o Mac OS X 10.12 o successivo. Bisogna usare il browser aggiornato Google Chrome o Microsoft Edge.

Le novità sono cinque. Prima fra tutte le videochiamata con qualità HD, sia che coinvolgano solo due interlocutori, sia che si tratti di una riunione di gruppo. Altra importante funzione è il supporto per la registrazione delle chiamate. Quando è attiva, permette di avere a disposizione i file con quanto detto dai colleghi o dai fornitori (ad esempio) per non dimenticare nulla o per riascoltare passaggi particolarmente importanti.

Può sembrare una banalità, ma la funzione “Trova” all’interno delle conversazioni potrebbe rivelarsi lo strumento più importante di tutti. Invece di perdere tempo a scorrere le conversazioni in chat alla ricerca di una particolare informazione, con la nuova versione Web basta digitare la parola o la frase di cui si ha bisogno nell’apposita casella di ricerca. Legata a questa novità c’è la Chat Media Gallery, per trovare contenuti multimediali che sono “transitati” in chat. Link o foto, inviati anche settimana prima, si possono ritrovare in pochissimo tempo grazie a questa nuova funzione. Basta fare clic sulla voce “Galleria” sotto al nome della chat per visualizzare tutti i file, i collegamenti e le foto presenti nella conversazione.

Interessante anche il pannello delle notifiche. Vi si accede tramite un’icona a forma di campana e si possono vedere tutte le reazioni e le risposte ai propri messaggi.

Commenti - Non perdere ogni mattina gli editoriali e i commenti delle firme Fatto Quotidiano.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

WhatsApp blocca le chat di WhatsApp Plus e GB WhatsApp, sono “versioni alterate” dell’originale, pericolose per la sicurezza

next