Il racconto dei campioni olimpici di pugilato, Maurizio Stecca e Vincenzo Mangiacarpe, testimoni dell’attacco a Londra.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Ubriaco perde l’equilibrio e cade sui binari della metro. Lo studente non aspetta un secondo e lo salva così

prev
Articolo Successivo

Attacco Londra, Orsini: “Isis? Ideologia non ha attecchito. Niente più commando, solo lupi solitari e assalti meno efficaci”

next