Torna anche quest’anno la Settimana della Birra Artigianale in programma da lunedì 3 a domenica 9 marzo. Un brindisi lungo 7 giorni con appuntamenti in tutta Italia. L’evento è organizzato da Cronache di Birra, blog di riferimento sulla birra artigianale, con l’obiettivo di contribuire alla valorizzazione culturale della bevanda. «Mentre il settore della birra in generale è piuttosto fermo, la birra artigianale sta vivendo un vero e proprio boom» spiega Andrea Turco, organizzatore della manifestazione «c’è grande attenzione per i piccoli artigiani e per la riscoperta del gusto e dei prodotti naturali senza conservanti, con ingredienti di prima scelta». Una renaissance della birra di qualità nel nostro Paese, grazie a oltre 600 produttori artigianali. La Settimana della Birra Artigianale è arrivata alla quarta edizione. Il programma, sempre più ricco, oggi conta circa 450 soggetti aderenti (lo scorso anno erano 387), tra birrifici, pub, associazioni, beershop e ristoranti dal Nord al Sud del Paese.

Si inizia il 2 marzo con un pre-opening party a Roma, presso il locale Barley Wine dalle ore 20. Sempre nella capitale, da lunedì 3, menu degustazione in abbinamento ai prodotti De Cam alla mescita da Epiro. A Como, mercoledì 5 marzo, incontro con il mastro birraio Luigi D’Amelio al Birratrovo. Giovedì 6 marzo si cena con le grandi birre pugliesi da Eataly a Bari. A Milano sabato 8 marzo degustazione gratuita del Birrificio Farnese nel locale 4SENSI e a Torino, per tutta la giornata, visita guidata all’impianto di produzione a San Germano Chisone, organizzato da Brasseria Alpina. Ma sono tanti altri gli appuntamenti, le promozioni, gli incontri didattici, le degustazioni e le visite ai birrifici previsti per tutta la settimana. La lista completa delle iniziative è consultabile qui. Cheers!

www.puntarellarossa.it

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L'abbiamo deciso perchè siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un'informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Il condom hi-tech: un aiutino per gli uomini. Ma anche no

next
Articolo Successivo

Un bignè sotto la Tour Eiffel: a Parigi lo “Sweet food” è già una moda

next