Bavarese, millefoglie o torta al cioccolato con su scritto “Buon Compleanno”, o semplicemente “Auguri”. Questo il modo di personalizzare torte e biscotti, almeno finchè Buddy Valastro, l’italo americano meglio noto come “il boss delle torte”, non è arrivato sui nostri schermi. E’ così che il “cake design”, l’arte del decorare torte, ha contagiato moltissime donne, trasformando una passione in redditiva professione.

Creatività, attenzione per i dettagli e abilità manuale sono gli ingredienti delle nuove imprenditrici, che sfidano la crisi modellando pasta di zucchero. Per imparare molte sono andate a scuola, frequentando uno dei tanti corsi di cake design in Italia, per lo più a Roma e Milano.

Altre, come Erica Piegari, in arte PasticcErica, hanno fatto da sole. Trentuno anni, salernitana, addetta alle vendite di un noto brand di moda, moglie e mamma di due gemelli, racconta a ilfattoquotidiano.it i suoi esordi: “Sono autodidatta. Ho cominciato seguendo tutte le puntate di Buddy in tv. Incuriosita ho iniziato a informarmi, a guardare anche “Le torte di Toni”, poi on line video e tutorial”. I suoi clienti sono soprattutto donne che le chiedono di ricreare qualcosa di irraggiungibile, come una borsa Chanel. I tempi di lavorazione sono in media “tre giorni o poco più, circa ventiquattrore non consecutive”. E parlando di questo nuovo trend Erica non ha dubbi: “E’ la declinazione dell’antica passione per la cucina delle nostre nonne, che richiede manualità e pazienza. L’abbiamo ereditata da loro”.

 Sui social network prolifera questa nuova forma d’arte, alla quale sono dedicati anche libri, cataloghi, corsi e concorsi, come il torneo di cake design, ideato da una coppia di attori: Roberta Garzia e Paco Rizzo, volti di alcune fiction televisive e interpreti della sitcom “Virus” su Rai Movie.

 Non è una boutique, eppure da Sweety Rome  è possibile acquistare borse Chanel, Gucci e LV. Raggiunta la telefono, la titolare, Alessandra Ramunno, conferma che “il settore fashion è il più gettonato tra le donne. Griffiamo anche i cupcake per chi non può permettersi la torta. Quello Tiffany col lucchetto è molto richiesto”. Ogni creazione è realizzata interamente a mano da Giulia, Flavia e Serena, consegnata al cliente intera, ma il prezzo è calcolato a fetta: dai 7 ai 10 €. “Per venire incontro al cliente abbiamo messo a punto una pochette Chanel standard con rossetto, bracciale, phard e pennello. Il costo per dieci persone è di 90 €”.

 

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Concept coiffeur? No, parrucchieri

prev
Articolo Successivo

Shaping lingerie, l’intimo modellante per essere in forma senza sacrifici

next