Sabato 5 giugno

Mondiali di calcio per “nazioni non affiliate”. A Malta la Padania batte il Regno delle Due Sicilie. A fine partita, i giocatori si sono scambiati le camicie di forza.
– Allo studio del Governo un condono per i miniabusi edilizi. Il provvedimento sanerebbe, fra gli altri, il villaggio dei Puffi e la casa di Brunetta.
– Ancora infortuni per la Nazionale di Lippi. Dopo il polpaccio di Pirlo, ci si è messa anche la prostata di Cannavaro.

Domenica 6 giugno

– Calano gli ascolti di “Porta a porta” e anche Vespa ora è a rischio di tagli. La RAI gli finanzierà soltanto i plastici di case popolari.
Calderoli chiede di dare meno soldi ai calciatori. Ma Renzo Bossi si è detto contrario a nuovi tagli alla cultura.
Napolitano colto da un lieve malore per affaticamento. Per qualche giorno i medici gli hanno proibito di firmare.
Bossi in persona elegge la nuova Miss Padania. Si sa: lui ha il mito del Po Po.

Lunedì 7 giugno

FMI e UE: “L’Ungheria non è la Grecia”. C’è molta più figa.
– Arrivano i primi risultati della fusione con FIAT: Chrysler richiama 280mila jeep per problemi ai freni e all’acceleratore.
– All’Mtv Movie Awards, Scarlett Johansson e Sandra Bullock si sono esibite in un bacio saffico. In lingua originale.

Martedì 8 giugno

– Il Governo vara il taglio delle mini-province. A rischio l’Italia in Miniatura.
– “Con un 5 non si boccia nessuno”: il ministro Gelmini invita ad usare il buon senso. Tranne quando si scrive una legge.
– Il Premier ha ricevuto a Palazzo Chigi Francesca Schiavone e ha trovato anche il tempo di raccontare due barzellette. Giusto per non trascurare l’attività di Governo.

Mercoledì 9 giugno

– Il Consiglio di Sicurezza dell’ONU approva le misure punitive per convincere Teheran a rinunciare al suo programma. Il Consiglio di Amministrazione RAI vorrebbe fare lo stesso con Santoro.
Berlusconi sostiene che governare rispettando la Costituzione è un inferno. Ma come fa a dirlo se non ci ha mai provato?
– Dopo la caduta al Mugello, Valentino Rossi è stato operato a tempo di record. Partirà dalla prima corsia d’ortopedia.

Giovedì 10 giugno

– Nato il figlio di Piersilvio Berlusconi ed è già tutto suo nonno: piccolo, pelato e frigna sempre.
– Legge Bavaglio. Prima del voto di fiducia, il PD lascia l’aula del Senato, mettendo così in difficoltà la maggioranza, che non si era accorta che fosse presente.
– Con un nuovo editoriale, Minzolini difende il suo TG: “Il nostro non è servilismo ma orgoglio nazionale”. E Forza Italia!

Venerdì 11 giugno

– Per protestare contro la Legge Bavaglio, “la Repubblica” manda in stampa una pagina senza notizie. Molti lettori di “Libero” l’acquistano per sbaglio.
– Secondo l’Ufficio Tecnico dell’Aquila, le case date ai terremotati presentano già evidenti segni di deterioramento. Lo aveva detto Berlusconi che erano già complete di tutto: anche le crepe.
Vescovi preoccupati perché la Chiesa incassa sempre meno dall’8 per mille. Ho paura che quest’estate Ratzinger dovrà rinunciare alle infradito di Prada.

di Dario Vergassola e Dario Melloni

Da il Misfatto del 13 giugno 2010

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Taglia con me

next
Articolo Successivo

Arriva la Costituzione cattoliberista

next