Lo scienziato che lavora con i 5 stelle sul tema vaccini ha chiesto al M5s una presa di posizione ufficiale sull’argomento in favore, loro hanno replicato sul blog di Beppe Grillo dicendo: “Chi afferma il contrario non rappresenta la posizione del Movimento 5 stelle”. L’intervento arrivato dopo le innumerevoli polemiche sul tema e le accuse verso i grillini di avere opinioni discordanti. “Non ammettiamo manipolazione mediatica”, si legge nella nota ufficiale pubblicata nelle scorse ore.

L’immunologo Guido Silvestri, dopo aver scritto una lettera al Fatto Quotidiano in cui diceva che “affermare che i 5 stelle sono contro i vaccini è una sciocchezza” ha scritto un post su Facebook in cui criticava la decisione di alcuni esponenti M5s di invitare a un convegno sull’argomento organizzato dalla Regione Puglia dei personaggi non qualificati. “Normalmente”, ha scritto il 25 aprile scorso, “non avrei commentato sul fatto che è stato invitato a parlare, su richiesta dei consiglieri M5s, il prof. Alberto Donzelli, noto per le sue posizioni scettiche sulla opportunità delle vaccinazioni, e la signora Francesca Benevento, consigliera M5s al Municipio XII di Roma, delle cui credenziali scientifiche non ho trovato traccia, rilancia in un post su Facebook, in modo allusivo e senza nuovi dati, la inesistente correlazione tra vaccini ed alcune malattie. Ritengo queste due ‘uscite’ assurde dal punto di vista medico e scientifico, e gravemente sbagliate sia dal punto di vista politico che da quello comunicativo”. Quindi Silvestri ha chiesto una presa di posizione precisa: “All’indomani del mio articolo-testimonianza sul Fatto Quotidiano, poi ripreso con grande evidenza nel blog di Beppe Grillo e nella pagina Facebook dell’onorevole Di Maio, in cui – da scienziato che sta lavorando con M5s pur non appartenendo al movimento – ho rigettato con forza e chiarezza l’equazione ‘M5s = anti-vaxx’, chiedo che ci sia da parte della leadership del Movimento un chiarimento sul fatto che queste sono posizioni isolate e non rappresentano la voce ufficiale M5s in ogni modo, forma o sostanza, e un invito verso tutti gli esponenti ufficiali M5s a limitare in futuro questo tipo di esternazioni che a mio avviso sono tanto estemporanee quanto controproducenti”.

I grillini hanno replicato poche ore dopo con un post ufficiale sul blog di Beppe Grillo, dove si legge: “Quella dei vaccini è una questione importante che merita la massima serietà. Il Movimento 5 stelle ha più volte espresso una chiara posizione in merito: accompagnamento alla vaccinazione, informazione capillare, vigilare su efficacia e sicurezza dei vaccini. Queste politiche sono volte a garantire alti livelli di copertura vaccinale. Si tratta di una posizione che tiene conto delle più autorevoli tesi scientifiche”. E quindi la presa di posizione: “Dichiarazioni di natura diversa non rappresentano la posizione del Movimento 5 stelle. Ciò vale per le opinioni dei medici che intervengono ad audizioni in commissioni regionali, così come per quelli di alcuni consiglieri comunali: si esprimono a titolo personale. Non ammettiamo alcun tipo di manipolazione mediatica quando si parla di un tema così importante come la salute dei cittadini”.

*Riceviamo e pubblichiamo la precisazione del dottor Alberto Donzelli, citato nel post di Silvestri:
“Il 26 aprile l’articolo ‘Vaccini, lo scienziato che lavora con M5s…’, riportava un post su Facebook dell’immunologo di fama internazionale Guido Silvestri, che mi definiva: ‘Alberto Donzelli, noto per le sue posizioni scettiche sull’opportunità delle vaccinazioni’. Respingo con forza questo accostamento. Sono un medico esperto di sanità pubblica valutatore che si basa sulle prove scientifiche, dunque né sono né potrei essere contrario ‘ai vaccini’. Ma rivendico il diritto di discutere a livello scientifico, prove alla mano, di alcuni vaccini non obbligatori del nuovo Piano nazionale vaccini, e di alcune strategie d’applicazione, che possono dare risultati diversi da quelli dichiarati. Lo stesso prof.Silvestri, dopo una lunga telefonata da Atlanta, mi ha scritto (e autorizzato a citare): ‘Si capisce benissimo come Lei sia un collega di grande preparazione, intelligenza, onestà intellettuale. Mi scuso di non averla contattata prima di postare il commento cui si sono riferiti, alterando in parte il senso, alcuni quotidiani. Purtroppo il cortocircuito scientifico-politico-mediatico e relativa tempistica…non mi ha dato modo di approfondire come mio solito. Avrei dovuto scrivere: noto per le sue posizioni scettiche sull’opportunità di alcune vaccinazioni aggiunte nel Piano nazionale vaccini”.

Dott. Alberto Donzelli – membro del Consiglio direttivo e del comitato scientifico Fondazione allineare sanità e salute
(aggiornato il 22 maggio 2017 da redazione web)