Marine Le Pen vuole cancellare la possibilità per i cittadini extra-europei di mantenere la doppia nazionalità. Lo ha annunciato la leader del Front National, chiamata a rispondere a una domanda su quello che attende i cittadini franco-israeliani nel caso di una sua vittoria alle elezioni presidenziali di aprile.

Nel corso di Emission Politique, talk show politico di France 2, la giornalista Léa Salamé ha domandato alla Le Pen se chiederà “agli ebrei francesi di rinunciare alla doppia nazionalità israeliana”. La candidata Fn ha risposto prima così: “Israele non è un Paese europeo, credo anche che Israele accetti di dirlo e pensarlo. Sono contro la doppia nazionalità extra-europea”. Quindi – l’ha incalzata Léa Salamé – “stasera chiedete agli ebrei francesi di rinunciare alla doppia nazionalità?. “A loro come agli altri – la risposta – non è agli ebrei, ma agli israeliani a cui chiedo di scegliere la propria nazionalità”.

Tuttavia, ha tenuto a puntualizzare la leader della destra transalpina (secondo i sondaggi in testa al primo turno ma sconfitta al ballottaggio dal centrista Emmanuel Macron), “questo non significa che, se non scelgono la nazionalità francese, debbano andarsene dalla Francia. La Francia ha assolutamente la possibilità di accogliere sul suo territorio, incluso per tanto tempo, gente straniera che conserva la propria cittadinanza, a partire dal momento in cui rispetta le leggi e i valori francesi. Raramente abbiamo avuto problemi con Israele su questo tema”.