“Lo statista forte, Grillo, ha impedito a Di Maio di venire stasera in trasmissione. E’ bastata una telefonata del soliti Casalino, ieri sera attorno alle 10.30 di sera. Un vicepresidente della Camera che agisce a comando come un soldatino, sono 30 anni che calco queste scene, non l’avevo mai incontrato”. Così Michele Santoro, aprendo la puntata del suo nuovo programma Italia, ha commentato la marcia indietro di Luigi Di Maio che era atteso come ospite per la puntata di giovedì sera ma ha deciso di non partecipare.

“Mi piacerebbe confrontarmi con Grillo in una piazza, anche davanti a tutti i suoi fedelissimi, mi piacerebbe che desse risposta a qualche domanda sul carattere democratico del suo movimento”, ha aggiunto Santoro.