Virginia Raggi? Se le arriverà un avviso di garanzia, valuteremo cosa succede. Oggi il sindaco di Roma ha annullato la nomina del fratello di Marra, che era già stata fatta. Credo che si stia già vedendo una presa di distanza”. Sono le parole del deputato M5S, Alessandro Di Battista, ospite di Otto e Mezzo (La7). E precisa: “Come sempre, andiamo per ipotesi e siamo ai “se”. Come mai non si parla di Luca Lotti? Noi non abbiamo cambiato posizione sul garantismo. Io credo al primato della politica sulla giustizia. Se il nostro codice etico fosse applicato agli altri partiti” – continua – “farebbe una strage politica. Ci sono avvisi di garanzia che possono essere gravi, per corruzione, mafia, e altri. Allo stesso momento, qualora un rappresentante M5s si comportasse come De Luca, che fosse reato o no lo sbatteremmo fuori”. Di Battista fa anche un commento sul leader della Lega, Matteo Salvini: “Lui fa il suo gioco, la Lega si è anche fermata nei sondaggi. Prima era appaiata con M5S, ora li abbiamo doppiati”.