Ha estratto la pistola sparando in aria per festeggiare l’arrivo del nuovo anno. Una performance da Far West quella andata in onda a Palermo la notte di San Silvestro, nella centralissima piazza Ruggero Settimo. Qui, a pochi metri dal palco che ospitava il concerto di Morgan e Luca Carboni, un uomo ha ben pensato di impugnare un’arma da fuoco, esplodendo numerose raffiche in aria mentre camminava tra la folla. L’episodio è stato ripreso dall’operatore della Tgr Sicilia della Rai: si vede chiaramente una persona in giacca e papillon sparare in aria più volte e quindi accendere e lanciare petardi nell’affollata piazza. Dalle immagine non è chiaro se si tratti di un’arma vera e propria oppure di una scacciacani.

E dire che la scorsa settimana  il Comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza aveva disposto rigorose misure di sicurezza in occasione dei concerti di Capodanno in programma nel capoluogo siciliano, recependo le direttive del Viminale: controlli clamorosamente “bucati” dall’uomo immortalato nelle immagini della Rai. È per questo motivo che la Polizia ha aperto un’indagine sulla vicenda. “Abbiamo sequestrato il video – spiegano dalla Questura – per risalire all’identità dell’uomo”.

La sera di Capodanno le aree adiacenti al teatro Politeama e alla Stazione centrale, erano state transennate già dalle ore 18. Metal detector e forze dell’ordine presidiavano i varchi, mentre era stato disposto l’impiego di squadre di tiratori scelti e uomini dei reparti specializzati di pronto intervento appartenenti alla Polizia e ai Carabinieri. Nessuno si è accorto però del pistolero col papillon.