“La frase di De Luca sulla Bindi è stata intenzionalmente manipolata dai giornali e quando De Luca dice che la Bindi è un’infame è una cosa che condivido appieno”. Così il giornalista dell’Unità TV Fabrizio Rondolino a Tagadà su La7, ridimensiona le ultime uscite del presidente della regione Campania: “De Luca è un baluardo contro la criminalità, perchè diversamente dal fighettume antimafia, crea sviluppo e crescita. Trovo inoltre un elemento di razzismo quando De Luca si esprime in un modo tipicamente meridionale, ed è una cosa che probabilmente dà fastidio”. Affermazione contestata dalla conduttrice Tiziana Panella di fatto interrompendo in maniera ironica l’intervento di Sergio Cofferati: “Io sono meridionale ma non mi esprimo come De Luca, però apprendiamo che siamo razzisti”. Rondolino la interrompe: “Non facciamo questo giochino grilloide o fattoide in cui si manipolano le cose. Mi rendo conto che a La7 siamo a casa di Travaglio visto che è un bravissimo manipolatore”