Le hanno lanciate dentro due auto della polizia all’improvviso. Le bottiglie molotov sono subito esplose e le fiamme hanno divorato l’abitacolo della macchina avvolgendo anche i due agenti seduti a bordo, che ora sono in gravissime condizioni. E’ successo a Viry-Chatillon, banlieue sud di Parigi, dove una quarantina di persone, ben organizzate – secondo i media francesi – ha compiuto un assalto in piena regola, scattato ad un incrocio da tempo preso di mira da giovani della zona che non accettano la presenza di una videocamera di sorveglianza.

Secondo quanto si apprende, le due auto della polizia prese di mira erano a guardia della videocamera. I due funzionari sono rimasti gravemente feriti alle braccia e alle mani, uno in modo definito molto grave. Le loro ustioni sono talmente serie da non consentire il trasporto in ospedale e, per il momento, vengono curati sul posto.

Già il 24 settembre, un’auto utilizzata come ariete era stata lanciata contro il palo che sorregge la videocamera, che era stata distrutta. Il congegno era stato da poco installato per contrastare ladri e spacciatori.