Davide Casaleggio e Beppe Grillo a colloquio con i senatori all’hotel Forum di Roma. Mentre a Parma il sindaco Federico Pizzarotti ha annunciato il suo addio al M5s, il leader e il figlio del cofondatore del Movimento 5 stelle sono nella Capitale per vedere i parlamentari e parlare del programma grillino per il governo. E’ il primo atto concreto di una nuova gestione dopo la crisi delle scorse settimane con la messa in discussione del direttorio: i due hanno infatti deciso di vedere delegazioni dei parlamentari per evitare di accentrare il potere nelle mani di pochi rappresentanti.

Il primo turno spetta ai senatori, gli stessi che nei giorni scorsi hanno lamentato poca rappresentatività nel direttorio. Tra i presenti: Paola Taverna, Barbara Lezzi, Alberto Airola, Laura Bottici, Andrea Cioffi, il capogruppo Luigi Gaetti, Gianluca Castaldi e Elisa Bulgarelli, la senatrice che oggi ha listato a lutto la sua pagina Facebook in segno di dissenso per l’addio di Pizzarotti. “E’ una bella giornata – ha detto Taverna prima dell’ingresso nell’hotel – ci vedremo con Beppe e parleremo di tutto. Io per ora resto silente, vi aggiorneremo dopo l’incontro”.

Grillo e Davide Casaleggio, una volta soli, a quanto apprende l’agenzia Adnkronos affronteranno anche il cosiddetto caso Muraro. L’obiettivo è non farsi cogliere impreparati qualora la posizione dell’assessore all’ambiente indagata da luglio scorso dovesse aggravarsi nelle prossime ore. Così si ragiona sul da farsi in una situazione, quella del Campidoglio, che appare estremamente delicata. Fonti vicini ai vertici assicurano che se la posizione giudiziaria di Muraro dovesse davvero aggravarsi, Grillo e Casaleggio sarebbero intenzionati a tirare dritto e a dividere il destino del Movimento da quello della responsabile dell’Ambiente. Che, ora più che mai, sembra vacillare.