“Se D’Alema avesse messo un decimo dell’impegno che ha messo per combattere i suoi compagni di partito, come Prodi o il sottoscritto, nel combattere Berlusconi, non avremmo avuto Berlusconi al governo. Ma D’Alema è uno specialista in competizioni interne”. E’ la stoccata che il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, rivolge a Massimo D’Alema, nel corso di un’intervista rilasciata al direttore del TgLa7, Enrico Mentana, sul palco della festa dell’Unita’ di Casalgrande (Reggio Emilia). Cogliendo al balzo una battuta del giornalista sulle rottamazioni, Renzi si toglie il suo sassolino dalla scarpa. E chiosa ironicamente: “La mia è una risposta coi baffi”