“Ha giocato sulla pelle di mio figlio e ha approfittato dell’ingenuità di altri malati”. Viviana Codignone è la mamma del piccolo Edoardo, poco più di due anni, ed è la donna che ha denunciato alla Polizia di Roma che suo figlio era, molto probabilmente, vittima di una falsa pediatra che lo aveva in “cura da mesi”. Il tutto dietro lauti compensi. “Diceva di essere un medico pediatra dell’ospedale Bambin Gesù di Roma e – racconta Viviana – faceva i nomi di alcuni luminari. Il primo flebile dubbio che ho avuto su questa persona? Quando ha voluto fare il primo prelievo di sangue al piccolo. Lo ha portato in una stanza ed è uscita con una piccola siringa con del sangue. Ma non c’era nessun buchino sul braccino di Edoardo, neanche un piccolo livido”. Nei mesi successivi è un susseguirsi di false diagnosi e terapie. Fino alla prescrizione e somministrazione, per via endovenosa, di un farmaco che la falsa pediatra diceva di essersi procacciata. Dopo la denuncia lo scorso marzo di Viviana i magistrati della Procura di Roma, hanno accertato che Simona Salvatori (40 anni): non era iscritto all’albo dei medici e che altri ignari pazienti erano rimaste vittime dell’imbroglio. La Salvatori è da metà maggio agli arresti domiciliari. “I reati dei quali è accusata? Esercizio abusivo della professione medica – spiega l’avvocato Alessandro Nigro dello studio legale ‘Saulle & Associati’ che tutela i genitori del piccolo Edoardo – e truffa. Ci costituiremo parte civile a tutela dei genitori del piccolo Edoardo” (guarda il video integrale). La polizia ha sequestrato al falso medico, alcuni flaconi in plastica contenenti dei medicinali. I genitori di Edoardo (Daniele è il nome del papà) parlano per la prima volta alle telecamere de ilfattoquotidiano.it (guarda l’intervista integrale)  riprese di Paolo Dimalio e Samuele Orini, montaggio di Paolo Dimalio