Era stato ricoverato intorno alle 9.30 del 7 giugno al San Raffaele per uno scompenso cardiaco. Ma a rassicurare sulle condizioni di Silvio Berlusconi è il suo medico personale Alberto Zangrillo, direttore dell’Anestesia e Rianimazione dell’ospedale milanese. “Si conferma che il quadro clinico generale è buono e che stanno procedendo positivamente gli accertamenti clinico-diagnostici programmati”, ha scritto nel bollettino della struttura.

Fonti sanitarie hanno inoltre confermato che l’ex presidente del Consiglio ha trascorso una notte tranquilla. Per Berlusconi gli accertamenti sono iniziati questa mattina presto, intorno alle 8. Da Forza Italia avevano precisato che il Cavaliere non ha avuto alcun malore nei giorni precedenti al ricovero, e che i sintomi che ha avuto hanno portato i medici a consigliare una degenza di qualche giorno per fare le dovute verifiche. La sua compagna Francesca Pascale, uscendo dall’ospedale dove è rimasta tutta la mattina, ha detto ai cronisti che “sta meglio”.