C’è un video che ritrae Luca Varani agonizzante: lo ha confessato Manuel Foffo, uno dei suoi assassini, in uno degli ultimi interrogatori. A rivelarlo – dopo che la circostanza era già emersa nelle settimane scorse – è il settimanale Panorama, nel numero in edicola domani. Le parole di Foffo, 29 anni, confermano l’esistenza di un video nel delitto del Collatino, dove il 4 marzo in un appartamento Varani – 23 anni – è stato ucciso a colpi di coltello e di martello dopo esser stato seviziato.

Secondo Panorama si tratta “di una ripresa angosciosa, anche se di pochi secondi: immagini in movimento, che partono dal salottino della casa di Foffo e arrivano fino alla camera da letto, dove ritraggono la vittima agonizzante con accanto l’altro presunto omicida, Marco Prato, ancora vestito da donna”. Il video è stato poi cancellato dallo stesso Foffo, ma gli inquirenti stanno cercando di recuperarlo nella memoria del suo telefonino. In realtà, secondo altre fonti, nelle immagini Prato non ci sarebbe. E’ stata la Procura a incaricare la polizia postale per recuperare il filmato.