Concitata discussione a Piazzapulita (La7) tra l’esponente del Pd Andrea Romano e il direttore de ilfattoquotidiano.it Peter Gomez sulla fiducia al ddl sulle unioni civili. “Oggi questo Paese ha un diritto che prima non aveva”, dichiara Romano. Pronta la replica di Gomez: “Vero che Airola del M5s ha scritto una cosa e ne ha fatta un’altra, ma è anche vero che il canguro, come ha stabilito il presidente del Senato Grasso, non si poteva fare perché non c’era ostruzionismo in aula. Hanno scelto la strada veloce per non squassare il governo“. Poi, il direttore de ilfattoquotidiano.it rivolgendosi all’ex di Scelta Civica, rispetto al ripensamento di M5S, dice: “Io ho dichiarazioni di almeno 35 diversi deputati del Pd che fino ad una settimana fa dicevano ‘no allo stralcio delle adozioni’. Allora cosa devono pensare gli elettori? Che siete persone poco di parola e che non avete il coraggio di affrontare il dibattito parlamentare?”. Discussione che s’infiamma ancor di più dopo che il conduttore Formigli mostra una clip del presidente del consiglio Renzi del 29 dicembre 2015 in cui dichiarava che non sarebbe stata posta la fiducia sul ddl Cirinnà. “Le parole dei politici valgono solo nel momento in cui le pronunciano“, afferma Gomez che dice: “E’ questo il modo in cui volete diventare credibili agli occhi dei cittadini? Quando io un giorno dico una cosa e domani ne dico un’altra, ma che uomini e donne siete? La parola va rispettata, altrimenti il Paese va a ramengo”. “Noi – ribatte Romano – siamo stati coerenti e non abbiamo seguito una telefonata di Casaleggio”. Interviene Roberto Formigoni (senatore Ncd) il quale dà ragione a Gomez: “I voti li avevano, hanno fatto una forzatura perché avevano paura e hanno tirato fuori questa storia assurda del canguro