Le ultradestre d’Europa si sono date appuntamento a Milano. Ospiti della Lega di Salvini, negli spazi di Fiera Milano City, sono arrivati 36 eurodeputati del gruppo parlamentare Enf, Europa delle Nazioni e delle Libertà. Sul palco della manifestazione milanese, accolta come una vera rockstar, è salita Marine Le Pen, leader del Front National francese, che ha declamato la sua idea di Europa. Il primo affondo del discorso è contro la moneta unica. Poi è la volta di Shengen: “Mi rallegro della sua disgregazione” e poi un passaggio sulla crisi dei migranti: “L’accoglienza massiccia e ininterrotta di migranti ha rivelato le vera ragione della politica voluta dai dirigenti dell’Ue, l’immigrazione di massa è accelerata ed è l’ultimo braccio armato della politica europeista e del suo progetto funesto, ovvero impoverire e far scomparire le civiltà”. La Le Pen ha poi esaltato il vento di destra, auspicando l’avvento di “un’Europa delle nazioni e delle libertà”, citando il santo simbolo di Milano, sant’Ambrogio: “La luce dei misteri penetra meglio in coloro che non se la aspettano”