In un folle esperimento, il fisico norvegese Andreas Wahl dimostra l’effetto dell’attrito dell’acqua su un corpo in movimento, mettendo a rischio la propria vita sparandosi da solo. Immerso in una piscina piena d’acqua e con in mano una corda legata al grilletto di un fucile, Wahl attenta alla propria vita da distanza ravvicinata. Infatti l’arma si trova soltanto ad un paio di metri da lui. Ma a salvarlo è la forza d’attrito esercitata dal liquido sul proiettile che lo rallenta fino a fermarlo, impedendogli così di andare a segno (Video via NRK Viten)