I fatti di Colonia sono evidenti: 1000 personaggi di colore, arabi e neri, che sono andati alla caccia della donna bianca. Non potranno mica dire che ce lo siamo inventati noi. Non credo che sia una questione di religione, ma di appartenenza etnica”. Così l’europarlamentare della Lega Nord, Mario Borghezio, commenta ai microfoni de La Zanzara, su Radio24, gli abusi di massa avvenuti a Colonia l’ultima sera dell’anno. “Purtroppo” – continua – “le leggi vigenti non mi consentono di dire la verità. E la verità è che ci sono etnie che propendono in modo evidente e piuttosto netto ai comportamenti che abbiamo visto nei fatti gravissimi di Colonia. E sfortunatamente questo succede anche nelle nostre città, anche se nessuno lo dice e lo sottolinea. Il disprezzo verso la donna bianca e non musulmana è abbastanza evidente nei comportamenti”. E aggiunge: “Oggi siamo di fronte a un fenomeno nuovo, che ricorda un po’ il passato: l’esplosione del razzismo e della violenza razzista degli immigrati di colore contro la donna bianca. E l’immigrazione selvaggia prima o poi produce violenza. Dobbiamo prepararci: chi è favorevole all’immigrazione di massa ci mette in questa situazione. Quelli che li hanno fatti venire non hanno pensato a questo pericolo”. Il politico del Carroccio, infine, rifila la sua critica al presidente della Camera: “La Boldrini? E’ al di sotto di qualunque considerazione, perché è di una irresponsabilità totale