Una sparatoria in un bar di Pioltello, in provincia di Milano. A essere colpiti da diversi proiettili sono stati due giovani albanesi, uno dei quali, un ventiseienne con precedenti, è morto poi in ospedale. E’ avvenuta alle 23.30 del 14 dicembre. Il ragazzo ferito, che è un dipendente del locale di trent’anni dove si è verificato l’omicidio, non sarebbe comunque in gravi condizioni. Sul caso indagano i carabinieri del Nucleo investigativo di Monza e dagli investigatori del comando provinciale di Milano. Secondo le prime indiscrezioni il pregiudicato era seduto a un tavolo del bar insieme al barista, con cui stava giocando a carte. Poco dopo un gruppetto di tre, quattro persone sarebbe entrato e avrebbe iniziato a litigare ferocemente. Uno dei partecipanti alla lite avrebbe infine esploso almeno sei colpi di pistola, colpendo i due giovani seduti al tavolino.

Si chiamava Mrishaj Endri l’albanese rimasto ucciso durante un’aggressione a colpi di arma da fuoco in locale di via Mozart. Agli arresti domiciliari a Pioltello da qualche tempo, Endri era stato arrestato lo scorso aprile a Fano, dove la Polizia lo aveva scoperto in un appartamento che divideva con una donna con 80 grammi di cocaina. Scontata la pena aveva fatto perdere le sue tracce fino a ieri sera. Gli inquirenti sono al lavoro per vagliare i suoi rapporti e ricostruire possibili collegamenti con chi è entrato nel bar dove si trovava.