I ricercatori della Princeton University e la New Jersey Institute of Technology hanno pubblicato una ricerca che ribadisce la straordinaria capacità delle formiche della specie Eciton hamatum: sono in grado di costruire con i propri corpi dei ponti “viventi”. Questa la reazione delle formiche che, in caso di pericolo, sfruttando il fattore “collettivo”. La caratteristica era nota da tempo, ma ora la ricerca ha dimostrato che i ponti viventi delle formiche si spostano dai punti in cui sono stati realizzati per diventare più lunghi e articolati e con posizioni diverse a seconda delle necessità
video di Matteo Lutz (Princeton University) e Chris Reid (Università di Sydney)