Trecentoquarantaquattro chili di cocaina purissima nascosta in container: 70 milioni di euro che la criminalità organizzata si è vista bruciare tra le mani grazie al maxi sequestro messo a segno dagli uomini della Guardia di Finanza di Reggio Calabria al porto di Gioia Tauro.

Le fiamme gialle del comando provinciale di Reggio Calabria, con funzionari dell’Agenzia delle dogane di Gioia Tauro e il coordinamento della Dda, hanno infatti individuato e sequestrato due grossi carichi di droga nell’arco dello scorso fine settimana. Un primo carico, di circa 55 chili di cocaina, è stato trovato nascosto in un container che trasportava alluminio, proveniente dal Brasile e destinato in Slovenia. L’altro carico più ingente è stato trovato in un secondo container che trasportava caffè, proveniente dal Brasile e diretto a Trieste. All’interno sono trovati 11 borsoni con oltre 289 kg di cocaina.

Le attività sono state eseguite attraverso una serie di incroci documentali e successivi controlli di container sospetti, anche usando apparecchiature scanner e unità cinofile della Guardia di Finanza. Dall’inizio dell’anno, nel porto di Gioia Tauro sono stati sequestrati circa 932 chili di cocaina.