Sui social network rimbalzano gli hashtag #PrayForParis, #FranceUnderAttack e #PorteOuverte. Un segno di solidarietà degli utenti in rete nei confronti delle vittime e della Francia, dopo gli attacchi del 3 novembre di Parigi che hanno provocato oltre 120 morti e centinaia di feriti. Ma nel mondo sono tanti gli edifici, dal Messico all’Australia, che si sono tinti dei colori della bandiera francese dopo le notizie degli attentati nella capitale.