Teatro Quirino di Roma gremito per il battesimo di Sinistra Italiana della nuova creatura politica costituita da Sel e i fuoriusciti del Pd. Molta gente resta fuori, arrivano i vigili del fuoco per impedire l’ingresso. Si canta ‘Bella ciao’, le persone chiedono di entrare. Allora Stefano Fassina (parlamentare ex dem) esce fuori dal teatro e ripete il suo intervento in strada. Così come Nicola Fratoianni(Sel) e Alfredo D’Attorre (ex dem). “Non facciamo il gioco della destra e Renzi che fa politiche di destra” si risponde così alle critiche ricevute. Per adesso si costituisce un gruppo parlamentare, la prossima tappa sarà un’assemblea costituente a gennaio. “Si ha bisogno di sinistra, non sono categorie desuete destra e sinistra, chi oggi vuole fare il partito della nazione o il partito piglia tutto, tutela gli interessi più forti” spiega Fassina