Ancora una sparatoria in un college degli Stati Uniti, dopo la mattanza dell’1 ottobre in Oregon. Questa volta il teatro dell’agguato messo a segno da un killer è stata la Northern Arizona University dove una persona è stata uccisa e altre tre sono rimaste ferite. Ma il numero delle vittime potrebbe essere provvisorio.

L’uomo che ha sparato è stato fermato dalla polizia. Lo riferisce il portavoce del campus. Secondo una prima ricostruzione la sparatoria è avvenuta in uno dei dormitori del campus, quello che ospita in gran parte studenti di origine greca.

La sparatoria di oggi arriva a soli otto giorni di distanza dagli spari all’Umpqua Community di Roseburg, quando Chris Harper Mercer, 26 anni – che si definiva “conservatore repubblicano” – ha fatto strage uccidendo tredici persone prima di essere ucciso dalla polizia.