E’ morto suicida l’uomo che ieri ha ucciso un professore di storia americana della Delta State University, in Mississippi: si tratta di Shannon Lamb, 45 anni, anche lui docente del college, sospettato di avere ucciso anche la donna con la quale viveva nella cittadina di Gautier, nello stesso Stato. La polizia stava inseguendo Lamb in auto quando l’uomo ha parcheggiato la vettura, è uscito dall’auto correndo e si è sparato. In precedenza Lamb aveva detto alla polizia che non voleva andare in prigione.

La vicenda è durata un giorno, iniziata ieri, quando alla Delta State University di Celveland, in Mississipi, nella tarda mattinata almeno una persona aveva aperto il fuoco, seminando il panico. Il campus è stato messo in ‘lockdown’ per tutta la giornata di ieri, gli studenti sono stati invitati a non lasciare le aule e restare al riparo, lontano dalle finestre.
La vittima era un assistente di storia, Ethan Schmidt, colpito mentre si trovava nel suo ufficio. Il campus della Delta State University, non lontano da Memphis, è frequentato da oltre 4mila studenti.