I designer hanno tenuto la mano leggera, nel rinnovare la Lancia Ypsilon, modello nato, nell’ultima configurazione a 5 porte, nel 2011 sulla stessa base meccanica della Fiat 500, anch’essa aggiornata di recente. Nonostante la denominazione “Nuova Ypsilon“, il cambiamento più evidente è nella mascherina, la cui apertura è stata ristretta aggiungendo una fascia in tinta con la carrozzeria, e la cui trama non è più a barre orizzontali ma a nido d’ape. Inoltre sono stati ritoccati gli interni – non ci sono immagini, per ora – con l’aggiunta di uno schermo touch da 5″ che permette di gestire il sistema multimediale Uconnect. A parte questo – e l’aggiunta dei due nuovi colori di carrozzeria “Avorio Chic” e “Blu di Blu” – la Ypsilon rimane se stessa: confermata anche la gamma motori, che comprende il quattro cilindri 1.2 a benzina da 69 CV (anche a Gpl), il bicilindrico 0.9 Twin Air da 85 CV (anche a metano, 80 CV) e il turbodiesel 1.3 Multijet da 95 CV. La Ypsilon è prodotta in Polonia, nello stabilimento e Tychy, e fa la quasi totalità delle vendite Lancia e Chrysler in Europa, con circa 4.500 esemplari al mese.