IL GOVERNO NELLE MANI DI ALFANO “FAREMO IL PONTE SULLO STRETTO”
Ncd dice addio al partito nato da una costola di Forza Italia: ormai si vedono le lite del Pd. Angelino si stringe alla poltrona ed esagera: “L’articolo 18 è merito nostro, adesso voglio il Ponte sullo Stretto, non capisco perché l’alta velocità debba arrivare a Reggio e poi uno si deve buttare a mare”. Di Fabrizio d’Esposito

DAI COSTI AI MODELLI EUROPEI, LA RIFORMA BASATA SULLE BUGIE
“Abbattimento della spesa pubblica”, “tempi più rapidi per approvare le leggi”, “iter più semplice e sistemi esteri”, “un progetto atteso da trent’anni”. I punti della martellante propaganda del governo sulla riforma che porterà alla nascita del nuovo Senato dei non eletti. Di Tommaso Rodano

RENZI CONTRO GRASSO, BERSANI E MATTARELLA A COLPI DI VELINE
Il governo inonda di veline i giornali: “segno di nervosismo”. Lo dice Miguel Gotor. il professore voluto da Bersani, a capo di una minoranza di trenta senatori pronti a bloccare l’iter della riforma alSenato. Il mantra del gruppo: “Aborriamo l’assemblea dei futuri nominati”. Di Carlo Tecce

SE CI SEI BATTI UN COLPO L’editoriale di Marco Travaglio
“Detto senz’alcuna ironia, è una fortuna che al Quirinale sieda Mattarella al posto di Napolitano. Re Giorgio faceva e disfaceva governi, maggioranze, partiti e riforme a suo gusto personale, con tanti saluti agli elettori, al Parlamento e alla Costituzione”.

CHI TROVA BOCCADUTRI TROVA UN TESORO Da Il fatto Insider
“La legge che permette ai partiti di intascare un’altra tranche di fondi pubblici porta il suo nome. Perché Sergio Boccadutri con i soldi ci sa fare. L’abilità di gestire i forzieri è pari all’abilità con cui salta da una sede all’altra, riuscendosi a iscrivere sempre al servizio Tesoreria, senza anticamera”.

STOCCATA E FUGA – PROSTITUZIONE, MULTE AI CLIENTI E IL PARTITO IPOCRITA
“Al rientro dalle ferie, il Partito Ipocrita Nazionale (Pin) ha proposto di denunciare alle ignare consorti i clienti delle prostitute tramite contravvenzione spedita a casa, ideona lasciata cadere da una politica frequentatrice assidua di puttane e trans, giustamente allarmata: e se poi ci beccano a noi?” Di Antonio Padellaro

SOLO L’UE PUÒ SALVARCI DAL PERICOLO BAD BANK
Ancora guai per le banche italiane. 197 miliardi di crediti sono a rischio rimborso, ed è ancora lontano l’accordo tra governo e Commissione su un eventuale aiuto. Escluso l’intervento diretto dello Stato, Tesoro e Banca d’Italia pensano ad una bad bank che possa farsi carico delle sofferenze. Di Stefano Feltri

DALL’AMERICA ALLA RUSSIA TUTTI NEL CALDERONE SIRIANO
Nessuno escluso. Francia e Gran Bretagna vogliono un ruolo di primo piano, così come la Turchia. Con obiettivi e alleanze diverse, le potenze mondiali e i maggiori paesi arabi si preparano per un impegno sempre più diretto nel conflitto tra Assad e l’Isis. Di Giampiero Gramaglia

L’INTERVISTA – ORA LA MERKEL RIPARA I GUASTI PRODOTTI DA USA ED EUROPA
“Finalmente saranno possibili i corridoi umanitari chiesti un anno fa”. L’eurodeputata Barbara Spinelli risponde alle domande di Stefano Citati sulla recente svolta della cancelliera tedesca di aprire le frontiere ai profughi e le conseguenze in arrivo per l’intera Unione.

L’APPARTAMENTO VUOTO CHE SALVINI POTREBBE DARE ALL’IMMIGRATO
“Accogliere chi scappa dalla guerra? Ma ci mancherebbe altro”. Il Matteo Salvini che non ti aspetti va in onda su Agorà estate. Alla domanda della conduttrice Serena Bortone, il leader della Lega non può tornare indietro e cede: “Sì. Anche domani. Anche a casa mia”. Di Marco Lillo e Giuseppe Pipitone

IL SEGRETO DEL SITO DEI CORNUTI E SE FOSSE TUTTA UNA BUFALA?
Ahsley Madison. Da due mesi si parla del sito violato da strani hacker. Ma quasi tutto quello che sappiamo sono leggende da web. Di Selvaggia Lucarelli

IL MONDO È UNA MENZOGNA, TANTO VALE FIDARSI UN PO’
C’è bugia e bugia. C’è Babbo Natale e ci sono le armi di distruzione di massa, c’è il topino del dentino e la riserva mentale per legittima difesa. A Camogli, il “Festival della Comunicazione” fino a domenica 13 settembre, incontri e racconti sulle diverse forme di linguaggio. Un docente di filosofia ci svela quello della bugia. Di Maria Tilde Bettetini

IL “RE D’ETIOPIA” SERVE IL PRANZO AI RIFUGIATI
“Mica solo i tedeschi, mica solo il Papa, mica solo le Coop. Tra le storie italiane di solidarietà, tutte assai poco raccontate, ce n’è una speciale: è quella di Luciano Vassallo, classe 1935, l’italiano “meticcio” che nel 1962 ricevette la Coppa D’Africa dalle mani di Hailè Selassiè, capitano dell’Etiopia e recordman assoluto della sua Nazionale di calcio con 104 gare disputate e 99 gol”. Il commento di Flavia Perina

“ABBIAMO MASSACRATO CUCCHI ORA DOVE LO METTIAMO?”
Un carabiniere indagato, altri due militari parlano: “Il maresciallo era disperato”. A sei anni di distanza, le novità emerse nell’inchiesta bis su Stefano Cucchi, il giovane architetto morto in ospedale a una settimana dall’arresto per droga effettuato dai carabinieri della stazione di Tor Pignattara, a Roma. Di Silvia D’Onghia e Valeria Pacelli

LE TRIBÙ ITALICHE AL CHECK-IN
Metallari, che oltrepassano il controllo con le tasche ancora piene di chiavi, monete, smartphone, coltelli, monili in titanio e bazooka; finestrinati, che hanno il posto corridoio, però vogliono stare al finestrino; prioritari, che non hanno il biglietto “priority”, ma provano comunque a imbarcarsi prima degli altri e poi ancora religiosi, neanderthaliani, accumulatori, dormienti. Una variopinta galleria di tipi d’aereo secondo Andrea Scanzi

MOSTRA DEL CINEMA – “LA PRIMA LUCE” – SCAMARCIO E L’AMORE ALLA FINE DEL MONDO
Un film, nato da “una paura” del regista Vincenzo Marra: “Stavo per diventare padre, in un bar di Trastevere mi avvicina un ragazzo, e mi racconta la sua storia: un giorno è tornato a casa e non ha trovato né la moglie né il figlio. Per rintracciarli ci ha messo un anno”. Di Federico Pontiggia

L’IMPERO DELLA LEGGE È CROLLATO DA TEMPO
“La disperazione più grande che possa impadronirsi di una società è il dubbio che vivere onestamente sia inutile”, ha scritto Corrado Alvaro. Non sono d’accordo. Non è la più grande. Ancora più grande fonte di disperazione è il dubbio che nessuna istituzione, nessuna legittima autorità, nessuna giurisdizione custodisca le norme dell’onestà”. Il commento di Roberta De Monticelli

IL COMPROMESSO STORICO DI BAGLIONI E MORANDI
“Togli una, metti l’altra. La scaletta definita a due ore dall’apertura del sipario dà il senso di un concerto concepito, elaborato, rielaborato e mai definito. Baglioni e Morandi: la notte e il giorno, la luna e il sole. Meticoloso, perfezionista, quasi maniacale l’uno; improvvisatore, mattatore, showman l’altro”. Silvia D’Onghia ci accompagna dietro le quinte del tour “Capitani coraggiosi”.

MAESTRI DIMENTICATI – LA FORZA MORALE DI ERNESTO ROSSI
Esistono alternative al degrado della politica. Nella nostra storia recente ci sono maestri dimenticati le cui parole sono oggi boccate d’ossigeno. Maurizio Viroli ricorda Ernesto Rossi, volontario nella Grande Guerra, antifascista condannato a 20 anni di carcere, firmatario del Manifesto di Ventotene e fondatore del Partito Radicale.