Gli ultimi dati che arrivano sulla crescita dimostrano una cosa molto semplice: non siamo ancora la maglia rosa, non siamo quelli che crescono più di tutti, ma siamo tornati nel gruppo Ue. E siamo tornati nel gruppo grazie al percorso di riforme che abbiamo fatto e stiamo facendo“. Così il premier Matteo Renzi in un videomessaggio in cui fa il punto su occupazione e crescita. Il presidente del Consiglio commenta gli ultimi dati Istat: “Non sono affatto numerini, ma sono qualcosa di più: è la donna del Sud che trova occupazione, il cinquantenne che ha una chance grazie al Jobs Act. Qui dati rappresentano l’idea che il Paese si rimette in moto. Ognuno può avere proprie idee politiche, ma è fondamentale oggi che tutti insieme diamo una mano perché l’Italia torni a crescere. Negli ultimi anni è come se Italia avesse bucato la ruota o fosse caduta in una discesa e il gruppo dei Paesi europei andava molto, molto, molto più forte”. E spiega: “Il mese di settembre è un mese di ripartenza e torniamo tutti al lavoro con la giusta carica. Segnali positivi di crescita vengono dal turismo dalla produzione industriale dall’Expo che è stato uno straordinario successo e vengono oggi dall’Istat i cui dati sono particolarmente significativi: più 44mila occupati, meno 143mila disoccupati”. Poi chiosa: “C’è bisogno dell’aiuto di tutti, settembre inizia con numeri buoni. L’’importante è che ai numeri facciano seguito le idee, la determinazione, la grinta italiana, che è la più grande risorsa che il nostro Paese abbia”