Non solo attacco, non solo Perisic. Ora i nerazzurri puntano anche a rinforzare la difesa. Per costruire un’Inter competitiva, Roberto Mancini necessita l’innesto di un terzino sinistro affidabile prima della fine del mercato. Dopo aver detto addio a Zukanovic, ora il tecnico jesino ha puntato il mirino su uno dei migliori interpreti del ruolo in circolazione: il brasiliano Filipe Luis. Reduce da una brutta annata al Chelsea, Thohir avrebbe già contattato Abrahamovic per intavolare una trattativa.

Santon e Nagatomo (uno dei due è destinato comunque a lasciare la Pinetina) non bastano: i dubbi per il ‘Mancio’ in quella zona del campo continuano da troppo tempo, e il massiccio impiego di Dimarco (classe ’97 cresciuto nella Primavera) in ritiro e presumibilmente durante la tournée asiatica è un chiaro segnale che il tecnico sta lanciando alla società. Messaggio probabilmente ricevuto, perchè pare che il presidente Thohir stia già affrontando la questione: affascinato dalla Premier, il tycoon avrebbe già sentito telefonicamente Abramovich, così da poter anticipare l‘Atletico Madrid per Filipe Luis (visto che Simeone vorrebbe riportare ai colchoneros il terzino). Mourinho chiede almeno 20 milioni di euro, cifra consistente che l’Inter potrebbe pagare in due anni grazie alla formula del prestito con obbligo di riscatto.