L’evoluzione della crisi greca appassiona e preoccupa anche in Italia. In attesa del referendum del 5 luglio, in un vox tra le strade di Milano abbiamo registrato le opinioni prevalenti. “La Grecia rappresenta il fallimento dell’Unione europea, se Atene si stacca l’Europa dell’Euro è finita”, dichiarano alcuni. “Fuori dall’Eurozona la Grecia non ha futuro, quello di Tsipras è solo un azzardo”, obiettano altri. C’è chi vede nel referendum la risposta della democrazia alla tecnocrazia finanziaria e chi pensa che l’unica strada sia la continuazione dei negoziati. Qualcuno spera che lo strappo di Atene faccia vacillare “l’Europa delle banche e dei poteri forti”, altri al contrario temono che l’eventuale default greco inneschi “gravi conseguenze anche per gli altri Paesi più indebitati, tra i quali l’Italia”. Tra speranze e timori c’è chi dispensa certezze: “Tra Russia e Nato, troppi interessi geopolitici impediranno all’Europa di abbandonare la Grecia al suo destino”. Di sicuro l’Europa unita – così com’è – non piace a nessuno. E voi che idea vi siete fatta? Diteci la vostra nei commenti  di Piero Ricca, riprese e montaggio Matteo Fiacchino