È morto dopo un volo dal quinto piano dell’albergo durante una gita scolastica. Il corpo Domenico Maurantonio, un ragazzo padovano di 19 anni è stato trovato a Milano stamani, 10 maggio. Sul posto è intervenuto il 118 intorno alle 8.30, ma non c’era più niente da fare, gli operatori hanno solo potuto constatare il decesso del giovane. Secondo quanto riferito dalla polizia, il ragazzo è caduto da un pianerottolo dell’hotel Da Vinci, un grande complesso che si trova in via Senigallia, nella zona nord della città. Sono stati i suoi compagni di stanza, in mattinata, dopo la colazione, ad accorgersi che non c’era e a dare l’allarme. Al momento non si è ancora capito con certezza se si sia buttato o se sia caduto accidentalmente. La classe del ragazzo padovano, frequentante il liceo scientifico Ippolito Nievo, si trova a Milano per visitare Expo 2015. Secondo i primi accertamenti lo studente non era in cura per problemi psicologici e non ha lasciato biglietti o messaggi d’addio. Non è stata trovata droga e secondo i suoi amici non ne faceva uso.

Tuttavia alcuni punti della vicenda non sono ancora chiari. Quando il cadavere è stato girato durante l’analisi portata a termine del medico legale, sarebbero stati trovati alcuni lividi su un braccio. Questi non sarebbero compatibili con la caduta, ma con un contatto, forse una stretta da parte di una mano. Potrebbe voler dire che forse qualcuno ha preferito non riferire tutto quello che sapeva. I lividi però, non bastano ad escludere l’ipotesi della disgrazia.