Ha rubato in un bar il portafogli e il cellulare di un suo connazionale. Poi è fuggito, scalzo. La polizia, vista la situazione di precarietà in cui versava l’uomo, ha deciso di comprargli i calzini e di adoperarsi per acquistargli un paio di scarpe. È successo a Empoli, in zona stazione. Protagonista della storia è un senegalese di 32 anni.

Il bottino del furto consisteva in un vecchio cellulare che valeva meno di venti euro e nei sette euro contenuti nel portamonete. Il proprietario degli oggetti rubati, resosi conto del furto, ha chiamato il 113. Gli agenti hanno rintracciato il senegalese ed è quindi scattata la denuncia. La polizia, appurando l’effettivo bisogno del ladro, in un secondo momento ha optato per il gesto di solidarietà.