“Nonostante i numerosi segnali di allarme e pericolo per l’incolumità pubblica, la manifestazione nel cuore di Milano è stata inspiegabilmente autorizzata. Basta piangere sul latte versato, occorre il coraggio di vietare le manifestazioni quando non rappresentano il diritto costituzionalmente garantito di esprimere un’opinione”. Questa la proposta che Mariastella Gelmini, deputata di Forza Italia, lancia al ministro dell’Interno Angelino Alfano, durante l’informativa urgente alla Camera sugli scontri avvenuti nel capoluogo lombardo. Ma l’intervento viene, però, bocciato dall’ex collega di partito Fabrizio Cicchitto, ora Ncd. “La facile demagogia che abbiamo sentito – dice – è un’analisi semplicistica che non ci consente di fare un passo in avanti rispetto ad una situazione che richiede analisi differenziate”. Parole che sorprendono la Gelmini, seduta poco distante da Cicchitto  di Manolo Lanaro