“Mi allargo a dire che tutti i padiglioni saranno nelle condizioni di essere aperti il 1 maggio“. Il commissario unico di Expo, Giuseppe Sala, invita ancora una volta all’ottimismo in vista dell’apertura, a margine della presentazione della centrale operativa di via Drago. Su Palazzo Italia annuncia che ci saranno “operai di notte dopo il 1 maggio” per finire le parti ancora molto indietro (l’auditorium e gli uffici, ndr). Mentre sul camouflage, l’operazione di ‘abbellimento’ di alcune strutture, dice: “Non è ancora partito, i lavori partiranno l’ultima settimana. Ma costerà meno di quanto previsto nel bando (1 milione di euro, ndr) di gara”  di Francesca Martelli