A Cleveland, in Ohio, un bimbo di un anno è morto dopo essere stato raggiunto al volto da un colpo di pistola esploso da un altro bambino di tre anni. Il piccolo avrebbe sparato inavvertitamente con un’arma lasciata incustodita. Nell’abitazione nello stesso momento pare fossero presenti degli adulti e altri bambini.

La polizia sta indagando per comprendere le responsabilità in merito e prevede di presentare incriminazioni. “Ci devono essere stati degli adulti che o hanno fornito la pistola e l’hanno caricata, oppure sapevano che l’arma era lì e non hanno fatto nulla per proteggere i piccoli”, ha dichiarato Calvin Williams, capo della polizia di Cleveland. Almeno un adulto si trovava nella casa dove è avvenuto l’incidente, quando il bambino ha sparato. “Questo fascino che subiamo delle armi da fuoco, non solo in città ma nel Paese, deve finire. È un’altra insensata perdita di vite in questa città”, ha aggiunto.