“Non sta a me giudicare se il ministro Lupi debba dimettersi o meno, mi limito a osservare che oggi serve coerenza nei comportamenti. L’onestà è un tema importante aldilà di costituire un partito politico apposito, non vedo la volontà da parte del governo di affrontare questi problemi, non arriva il falso in bilancio, la madre delle leggi contro la corruzione”, afferma il segretario della Fiom Maurizio Landini durante la conferenza all’Auditorium di via Rieti a Roma sulla manifestazione indetta il 28 marzo. “Non arrivano schiaffi soltanto alla magistratura, ma a tutti gli onesti che pagano le tasse e danno il loro contributo alla società, la corruzione è anche la ragione della profonda crisi economica del nostro Paese, l’onestà è uno dei punti fondamentali della nostra manifestazione a piazza del Popolo” chiosa il segretario  di Irene Buscemi