Mondo Cina“: un articolo per tutte le stagioni. Se a fine anno ci sono le luminarie, in estate gli orologi da spiaggia e gli occhiali da sole, il primo giorno di scuola gli articoli di cancelleria, a Carnevale non potevano mancare gli abiti e le maschere. L’obiettivo era quello di invadere i mercatini dell’Esquilino e di San Lorenzo a Roma, offrendo alle tante famiglie che, in tempi di crisi, cercano di fare divertire i propri figli ‘facendo quadrare i conti‘, prodotti non conformi agli standard di sicurezza. E, proprio battendo a tappeto i mercatini rionali, Polizia Locale e Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Roma hanno sequestrato 7.762.920 maschere, trucchi e giocattoli, tutti privi dei necessari certificati di conformità stoccati in diversi depositi. Alcuni prodotti erano sprovvisti della relativa marchiatura “CE”, mentre altri presentavano una grafica falsa, in grado di ingannare il consumatore. Ulteriori 15.000 costumi di carnevale contraffatti di noti personaggi Disney sono stati sequestrati. La merce sequestrata avrebbe fruttato all’organizzazione oltre 35 milioni di euro