Bagarre nell’aula del Senato a pochi minuti dal voto sul disegno di legge di riforma della legge elettorale. Le opposizioni contestano il coordinamento formale del testo proposto dalla relatrice Anna Finocchiaro (Pd). Roberto Calderoli (Lega) lo ha definito “un maxiemendamento” che nei fatti modifica l’Italicum, mentre Vito Crimi (M5S) ha accusato la presidente della commissione Affari costituzionali di essere la “manina” che “con 23 righe completamente nuove stravolge un articolo non esaminato prima”. “Si ritorni in commissione a riguardare bene il testo – ha aggiunto Crimi – e se ne riparli dopo l’elezione del presidente della repubblica, altrimenti tra 20 anni ci sarà una nuova dittatura e sarà colpa vostra”. La stessa richiesta è stata avanzata da Loredana De Petris (Sel). Guarda la diretta