“Nel ddl Riforme non c’è nulla di quello che abbiamo detto per 20 anni. Noi non vogliamo fare gli scendiletto del Governo, non siamo Forza Renzi, siamo Forza Italia“. Così Raffaele Fitto, europarlamantare di Forza Italia, in una gremita conferenza stampa alla Camera dei Deputati critica le ultime mosse imposte al partito da Silvio Berlusconi: “Perché c’è tutta questa fretta per approvare l’Italicum prima del voto per il Quirinale? Sarò ingenuo, ma io non lo capisco” Per l’ex governatore della Puglia, la nuova legge elettorale è “una resa totale ai diktat di Renzi”, è “scritta su misura per il Pd”. Fitto boccia anche la candidatura “di un pomeriggio” di Antonio Martino, ma, almeno per lui nutre “una grande stima”  di Manolo Lanaro