Sei anni e otto mesi è il tempo che Fabrizio Corona dovrà passare ancora in carcere se i giudici del tribunale di sorveglianza non accoglieranno la richiesta di differimento della pena nella comunità di don Mazzi, avanzata oggi dalla difesa. “Abbiamo depositato per Fabrizio una relazione psichiatrica“, spiega l’avvocato Ivano Chiesa. Poi c’è la richiesta di grazia parziale presentata a dicembre. “Corona – spiega il legale – segue il toto-Quirinale con una certa ansia. Se ci mettono troppo tempo a eleggere il nuovo presidente, la sua richiesta slitta”. Fuori dall’aula, anche la mamma e il fratello di Corona che dice: “L’ho trovato bene. Vado spesso a trovarlo in carcere ed è profondamente cambiato. E’ maturato”  di Francesca Martelli