E’ tornata a casa in serata Greta Ramelli, la cooperante rapita in Siria e rilasciata dopo 5 mesi di prigionia. A Gavirate (Varese), insieme al fratello, poche parole ai giornalisti: “Non tornerò in Siria, laggiù la situazione è insostenibile. Bisogna continuare comunque ad aiutarli”, ha aggiunto. “Ringrazio la Farnesina”, ha concluso la ragazza. Sul riscatto, il fratello ha risposto ai giornalisti: “Ha gia chiarito tutto Gentiloni”. Nel pomeriggio di ieri è rientrata a casa anche dell’altra cooperante che era stata rapita, Vanessa, a Verdello