/ /

La Palio è l’auto più venduta in Brasile. E lì Fiat vende più del doppio che in Italia

di | 16 gennaio 2015
La Palio è l’auto più venduta in Brasile. E lì Fiat vende più del doppio che in Italia
Foto del giorno

La Fiat Palio è l'auto più venduta in Brasile, con oltre 183 mila unità immatricolate nel 2014. Il modello è stato il primo prodotto da Fiat localmente e, dal 1996, è stato aggiornato diverse volte. "Grazie al riposizionamento strategico della gamma Fiat, la Palio Fire è diventata l'auto più economica prodotta in Brasile", si legge nel comunicato di Fiat Brasile. La Palio è disponibile in molte versioni, dalle più accessoriate a quelle irrobustite per le accidentate strade brasiliane, e "questa versatilità ha dato all'auto il primato nella classifica delle vendite nel 2014", dice la Casa. La Fiat si è anche confermata il primo marchio in Brasile, con 698 mila vetture vendute l'anno scorso e una quota di mercato del 21%: nel Paese si sono vendute 3,5 milioni di macchine, in calo del 7,1% sull'anno precedente. Anche in Italia il marchio ha una quota del 21%, ma – data la dimensione più contenuta del mercato – ha venduto solo 282 mila vetture. Anche considerando l'intero gruppo, nel nostro Paese si supera appena quota 378.000. In Europa, invece, il gruppo FCA ha venduto 1,36 milioni di vetture nel 2014.

Gogoro Scooter+, il motorino elettrico che cambia batteria al volo

»
Articolo Successivo

Toyota Mirai a idrogeno, ordini sopra le aspettative. In Giappone, 1.500 al mese

«
Articolo Precedente

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×