“Progetti importanti come questo richiedono tempi lunghi, anche quindici anni. Io sono convinto che quest’opera sarà terminata”. E’ ottimista l’archistar spagnolo Santiago Calatrava sulle mastodontiche “Vele” di Tor Vergata a Roma che portano il suo nome progettate per ospitare i mondiali di nuoto nel 2009, ma mai finite. “Siamo arrivati al 75% dei lavori – spiega a margine di un convegno sui cantieri incompiuti italiani proprio nella Città dello Sport di Tor Vergata – in trenta anni di carriera non mi è mai successo che un’opera da me progettata sia iniziata e mai terminata. Oggi l’Università Tor Vergata sta vagliando varie ipotesi per mettere questa struttura al servizio della città, io sono il catalizzatore di questi progetti”  di Annalisa Ausilio