Le befane NoTav distribuiscono il carbone. Una cinquantina di attivisti si sono ritrovati nella centralissima piazza Castello a Torino dove hanno indossato le maschere di politici e giudici favorevoli all’opera. Dopo una piccola gara “di lancio del carbone” i NoTav hanno scelto come più “cattivo dell’anno” il ministro dei Lavori Pubblici, Maurizio Lupi (Ncd). Dopo la gara i manifestanti, in buona parte legati all’area anarchica del movimento, hanno marciato verso l’abitazione di Sergio Chiamparino, presidente della Regione Piemonte, la polizia ha gli impedito di arrivare a destinazione. Nella mattinata i NoTav avevano già portato, facendo scattare l’allarme tra le forze dell’ordine, un sacco di carbone sotto casa di Gian Carlo Caselli, ex procuratore capo di Torino. Lo scorso anno sono stati diversi gli episodi di minacce subite dai pm che lavorano alle inchieste contro il movimento valsusino  di Cosimo Caridi