Si è svolto a Stradella, in provincia di Pavia, il sesto concerto natalizio per ricordare le vittime dell’amianto, organizzato dal comitato “Via l’amianto dalla nostra terra” di Broni, sempre nel pavese, città segnata dalla presenza di un’azienda che per decenni ha lavorato il pericolosissimo minerale, la Fibronit. Si stima che almeno tremila persone, tra lavoratori e semplici cittadini, negli anni, siano morte a causa dell’amianto volatilizzato nell’aria. Un dipendente dichiara poi che già da quanto l’azienda aveva iniziato la sua produzione si sapeva che questo tipo di lavorazioni erano altamente a rischio: “Ci hanno fatto addirittura un’assicurazione”, confida. “Ecco perché – dichiarano i parenti delle vittime, capeggiate da Silvio Mingrino – vogliamo giustizia e la sentenza a favore della Eternit di Casalemonferrato non ci scoraggia ma ci sprona a combattere più forte”  di Fabio Abati