/ /

Ferrari Sergio, a uno dei sultani degli Emirati Arabi il primo di sei esemplari

di | 6 dicembre 2014
Ferrari Sergio, a uno dei sultani degli Emirati Arabi il primo di sei esemplari
Foto del giorno

Fra le tante passioni del sultano di Sharjah, il terzo degli emirati che compongono gli Emirati Arabi Uniti, ci sono anche le supercar. E infatti il 5 dicembre Sheikh Sultan Al Qasimi s'è fatto consegnare una Ferrari Sergio, che andrà ad arricchire la sua collezione privata "SBH Royal Auto Gallery", visitabile on line. Gli Emirati Arabi si confermano ancora una volta la seconda patria della Ferrari, che ha installato ad Abu Dhabi il parco tematico Ferrari World e organizza lì le finali mondiali del suo campionato monomarca. Realizzata in soli sei esemplari sulla base della 458 Spider, la Sergio è stata disegnata dalla Pininfarina, del cui fondatore porta il nome di battesimo, per celebrare i sessant'anni di collaborazione fra le due aziende. Il prezzo della Sergio non è stato ufficializzato, ma si parla di tre milioni di dollari a esemplare

Rinspeed Budii, e se l’auto del futuro avesse il volante “pieghevole”?

»
Articolo Successivo

Aston Martin DB10, ecco l’auto di James Bond per il prossimo “Spectre”

«
Articolo Precedente

Gentile lettore, puoi manifestare liberamente la tua opinione ma ricorda che la pubblicazione dei commenti è sospesa dalle 22 alle 7, che i commenti per ogni articolo saranno chiusi dopo 48 ore, il massimo di caratteri consentito per ogni messaggio è di 1.500 e che ogni utente può postare al massimo 50 commenti alla settimana. Abbiamo deciso di impostare questi limiti per migliorare la qualità del dibattito. È necessario attenersi Termini e Condizioni di utilizzo del sito (in particolare punti 3 e 5): evitare gli insulti, le accuse senza fondamento e mantenersi in tema con la discussione. Tutti i commenti saranno pubblicati dopo essere stati letti e approvati, ad eccezione di quelli pubblicati dagli utenti in white list (vedere il punto 3 della nostra policy). Infine non è consentito accedere al servizio tramite account multipli. La Redazione

•Ultima ora•

×

Per offrirti il miglior servizio possibile questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione nel sito acconsenti al loro impiego in conformità alla nostra Cookie Policy

×