Intervenuta a L’Aria che tira (La7), l’ex ministro del Lavoro Elsa Fornero ha denunciato atti di intimidazione ai danni dei suoi cari, rimasti a San Carlo Canavese (TO), da parte di attivisti della Lega. “Episodi come questi – ha detto – sono figli di un clima infuocato dalle parole irresponsabili di politici spregiudicati che non esitano a sfruttare situazioni difficili per creare malanimo”. Come Matteo Salvini? “Alcuni leghisti – ha proseguito la Fornero –  hanno manifestato davanti alla casa dei miei genitori, una casa modesta, sono rammaricata che un Paese esprima a queste forme di squadrismo“. L’ex ministro si è anche detta dispiaciuta delle decine di missive intimidatorie quotidianamente ricevute da suoi concittadini, rei soltanto di un’omonimia che i mittenti confondo con una fantomatica parentela